Il patrimonio del mercurio è incluso nella lista dell’Unesco

Idria è la città slovena con la più antica tradizione mineraria in Slovenia. La storia della città è strettamente legata ai cinque secoli della storia dell’estrazione di questo metallo pregiato – mercurio. Il mercurio di Idria ha avuto un importante impatto sullo sviluppo della scienza, economia e medicina ed era indispensabile nel processo di amalgamazione, utilizzato per l’estrazione di oro e argento. La miniera attirava a Idria i più eccelsi nomi del campo tecnico dell’epoca che insieme agli esperti locali lavoravano su innovazioni tecnologiche e tecniche di portata europea mentre i proventi dalla vendita del mercurio arricchivano le casse delle monarchie e altri stati che attraverso i secoli si succedettero come proprietari della miniera.

La miniera fu dismessa e a Idria rimase l’incommensurabile patrimonio derivante da 500 anni di attività mineraria, riconosciuto in tutto il mondo. In giugno 2012 il “Patrimonio di mercurio. Almaden e Idria”, il patrimonio di due principali miniere di mercurio su scala mondiale, è stato incluso nella Lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Con quest’atto il mondo ha riconosciuto il carattere unico e straordinario del lavoro svolto da generazioni di minatori di Idria; un lavoro durato quasi mezzo millennio.